Inediti

ROBERTA SIRIGNANO

***


Faccio tornio una e

il velo che fluisce il tratto

nel ritmo trait d’union piove mal di mare

malgrado il rumore sbatte scoglio

fa liscio il tempo

interrompe d’urto l’assoluzione

scuotiti tu e dici tempra

l’apertura connette spazio e fa odore

ci mastico il desiderio

la parola migliore è io

non l’avessi già usata avvenire il passato



***


Di ogni sfondo non esiste visibile un attimo di possessione

di inversione di potenzialità aggregata.

Non si rende colla. Non si rende scintilla.

A quale possa essere la dimensione giusta non so rispondere.

Càpita che le domande eccedano in tentazione

e tutto diventa assoluto

e niente fa rima di impazienza e quel dono sparisce.

Il meraviglioso accostarsi alla cellula come espressione

come scuro scudo spento.




Roberta Sirignano (Roma) è scrittrice e artista. Partecipa periodicamente a mostre d’arte, in Italia e all’estero, con opere digitali e fotografiche, e si dedica alla scrittura di testi sperimentali, in prosa e in poesia. Tra le sue pubblicazioni: Urlo (ARPANet Edizioni, 2010), Un minuto dopo l’esplosione della luna (Edizioni La Gru, 2012), Il Portone – fixing/my/tender/mind (Augh! Edizioni, 2017) e La catena di montaggio della mente. Racconti obbligati (Edizioni Ensemble, 2019).



*

Immagine di copertina: Sandy Skoglund, Fox games, 1989


18/12/2020